CI SIAMO TRASFERITI SU TUTTOTECH.NET

Recensione Wild Blood (Gameloft) – iOS

IMG_0875

Wild Blood è uno degli ultimi giochi di avventura usciti per Gameloft, casa di produzione diventata famosa di recente con la pubblicazione di alcuni best-seller come Real Football, Asphalt, Nova e 9 mm.

Battaglie, esplorazione e rompicapo sono i tre elementi chiave, che si mescolano in ogni fase dell’azione, il tutto condito dalla resa grafica del motore Unreal Engine la cui qualità degli elementi 3D è la migliore disponibile su iOS.

 

Storia

La storia si rifà al mito di re Artù e di tutti gli altri personaggi del famoso poema cavalleresco.
Qui vestiamo i panni di sir. Lancillotto il quale, tornato a casa da uno dei suoi viaggi, scopre che il regno di Albione (questo è il nome all’interno del gioco) è in rovina a causa della pazzia di re Artù che ha scoperto la relazione fra il protagonista e l’amata regina Ginevra.

Ciò porta il re a servirsi della strega Morgana, la quale con la sua magia nera cerca di fermare Lancillotto aprendo un cancello sull’aldilà in maniera che i demoni possano arrivare sulla Terra. Ginevra, prigioniera di Morgana, aspetta il suo prode cavaliere per essere salvata.
Richiami mitologici a parte, la storia è piacevole poichè facendo leva sulla popolarità dell’intrigo dei personaggi riesce a dare uno sfondo intrigante al susseguirsi di azioni richieste al giocatore, diminuendo drasticamente il rischio di cadere nella ripetitività.

 

Giocabilità

I comandi sono affidati allo stick virtuale per quanto riguarda i movimenti; ad alcuni tasti, anch’essi virtuali, per le azioni specifiche come l’attacco, la schivata, l’uso della magia; e scorrendo il dito nella zona libera si sposta la visuale.
Anche se per i neofiti può risultare un po’ macchinoso abituarsi a muovere entrambi i pollici sullo schermo, accumulando qualche ora di gioco si diventa subito esperti e si riesce a gestire appieno il personaggio.

Gli avversari seguono uno schema classico che ne fa aumentare la difficoltà man mano che si procede nei livelli e con la presenza di un “boss di fine livello” a creare qualche ostacolo in più al giocatore.

 

 

Longevità

Esistono due modalità di gioco che fanno in modo di aumentare la longevità del gioco: la modalità “giocatore singolo” dove si segue la storia avanzando di livello in livello; e la modalita “multigiocatore”, che da la possibilità di combattere contro altri cavalieri in ‘Wi-Fi locale’ oppure nella comunità ‘online’.

Il gioco in “locale” da la possibilità di creare una partita personalizzata nella quale far accedere chi si trova nelle vicinanze, mentre “online” bisogna creare (o accedere) a servizio Gameloft Live! che mette in connessione i giocatori della casa di produzione in tutto il mondo.

Altri elementi della storia principale contribuiscono a rendere interessante questo titolo, come l’apertura degli scrigni tramite la risoluzione di alcunirompicapo classici, oltre a tutta

la fase di gestione delle monete utili a potenziare il personaggio con l’acquisto di pozioni, armi, armature o magie.

 

 

Conclusioni

In generale un titolo “gustoso”, con elementi già visti (richiamati o riproposti fedelmente) mescolati in modo divertente per creare un’esperienza di buon livello.
A fare la differenza con altri titoli simili è la grafica che stupisce dal primo momento, e ancor di più se si mette in conto il fatto che si può giocare sul proprio smartphone, non su una console.

Wild Blood è doppiato in lingua inglese, ma completamente scritto in italiano ed è scaricabile da App Store al prezzo di 5,99€.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoiOS si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top