CI SIAMO TRASFERITI SU TUTTOTECH.NET

Recensione iPhone 6s Plus

Foto 1

L’anno scorso l’azienda di Cupertino ha presentato per la prima volta nella sua storia un phablet, vale a dire un device con uno schermo dalle dimensioni molto generose che ha soddisfatto una grossa fetta di utenti, soprattutto quelli desiderosi di avere una batteria molto performante su un dispositivo Apple e tutta la bellezza di un display da 5.5 pollici. Quest’anno anche il modello Plus si è rinnovato, e come il fratello 6s (qui la recensione) introduce un nuovo modo di interagire con il dispositivo, vale a dire il 3D Touch, miglioramenti hardware e una fotocamera rinnovata. Scoprite il nuovo super telefono di Apple nella nostra recensione approfondita.


 Video Recensione


Hardware e Materiali

Da un punto di vista hardware anche iPhone 6s Plus, come iPhone 6s, vede l’introduzione del processore Apple A9 a 64 bit, Dual Core e a 1.8GHz di frequenza di Clock, accompagnato da un Co-Processore M9 che si occupa di registrare i dati relativi al movimento e di supportare la nuova funzione always listening di Siri: avviare l’assistente vocale a smartphone spento, senza dover toccare nulla e con il solo utilizzo della voce, è davvero un qualcosa di molto utile e interessante; non c’è più bisogno che il dispositivo sia collegato a una presa di corrente come in passato per attivare questa funzione chiamata “Hey Siri”.

Foto 2

Anche qui la RAM passa a 2GB, permettendo di migliorare una fluidità già ottima ma soprattutto di gestire diversi tab di Safari evitando che vengano ricaricati dopo pochi secondi dalla loro chiusura. I tagli di memoria rimangono da 16, 64 e 128GB, mai come quest’anno il taglio base è altamente sconsigliato, se consideriamo la presenza della funzionalità Live Photos e la possibilità di registrare video in 4K che ci porteranno ad occupare più memoria.

Processore
  • Apple A9
  • Dual Core a 1.8 GHz
  • 64 bit
  • Co-Processore M9
RAM 2 GB
Memoria interna 16/64/128 GB
Espansione memoria No
Display 5.5 pollici Retina HD Display
Risoluzione 1920 x 1080 pixel, 401 ppi
Fotocamera anteriore
  • 5 MegaPixel
  • video a 720p
Fotocamera posteriore
  • 12 MegaPixel
  • Focus Pixel
  • True-Tone Flash
  • Stabilizzatore OIS (ottico)
  • video in 4K o 1080p 60/30 fps
  • video a 120/240fps in Slow-Motion
Connettività
  • HSUPA / HSDPA / LTE-A
  • WiFi a/b/g/n/ac
  • Bluetooth 4.0
GPS
NFC
Porte
  • Lightning
  • Jack da 3.5 mm
Batteria 2750 mAh
Sistema Operativo iOS 9
Dimensioni 158.2 x 77.9 x 7.3 mm
Peso 192 gr
Prezzo (circa) 889/999/1109 euro

 

Le fotocamere sono molto simili a quelle di iPhone 6s, vengono rinnovate rispetto al modello precedente: 12MP quella posteriore con stabilizzatore ottico oltre quello digitale, e 5MP la Facetime HD anteriore. Anche in questo caso purtroppo abbiamo una leggera diminuzione dell’amperaggio della batteria, che passa a 2750mAh rispetto ai quasi 3000 di un anno fa. I nuovi iPhone ora supportano l’LTE con velocità in Download che arrivano a 300Mbs.

Foto 10

Da un punto di vista del design e materiali non è cambiato niente rispetto allo scorso modello, per la prima volta non abbiamo nessuna differenza estetica, non a caso l’azienda ha deciso di inserire una piccola “S” al di sotto della scritta iPhone sul retro per distinguerlo da iPhone 6. Abbiamo visto l’introduzione della colorazione Rose Gold che ora si affianca a quelle Space Grey, Silver e Gold già presenti.

Foto 4

Le dimensioni generali sono aumentate di piccole frazioni di millimetro, mentre c’è stato un aumento del peso considerevole, siamo passati infatti a circa 192 grammi: il peso purtroppo si sente, può risultare un problema se non siete abituati a dispositivi pesanti, l’utilizzo con una mano ora è quasi impossibile. L’aumento del peso è da imputare al nuovo alluminio serie 7000 utilizzato anche su Apple Watch e più resistente rispetto al precedente, che ha permesso di eliminare una volta per tutte il tanto discusso problema del bendgate che ha afflitto iPhone 6 Plus. Responsabile di questo aumento è anche l’introduzione della stessa tecnologia vista su 6s: un pannello tra il vetro e il touch per il riconoscimento dei livelli di pressione necessario al funzionamento del 3D touch. Il 3D touch cambia a parer nostro il modo di interagire con lo smartphone, le implementazioni software dedicate da parte di Apple sono intelligenti e funzionali, a questo proposito vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro video focus per saperne di più.

 


Display

Il display di iPhone 6s Plus non differisce da quello del modello precedebte, abbiamo sempre un 5.5 pollici con risoluzione 1920×1080 pixel e definizione di 401 ppi. La risoluzione FullHD fa di questo dispositivo il device con il display più definito di tutta la gamma Apple. Effettivamente la differenza con il fratello minore si nota, soprattutto ad un occhio esperto: scritte più definite, immagini con una resa leggermente migliore, e bisogna ammettere che utilizzare un display così grande è meno comodo ma più piacevole rispetto all’esperienza avuta con il 6s. Luminosità ottima e visibilità sotto la luce del sole ai massimi livelli, questo display anche se non ha la definizione stratosferica che troviamo sui top di gamma Android attuali, risulta un’ottima unità che ci ha soddisfatto sotto tutti i punti di vista. Vi invitiamo a guardare la video recensione per rendervi conto di com’è la resa di immagini ad alta risoluzione su iPhone 6s Plus.

Foto 5


Fotocamera

La fotocamera posteriore ora ha una risoluzione da 12MP, finalmente un passo in avanti in termini di definizione e numero di pixel nelle foto. iPhone 6s Plus è dotato anche di stabilizzatore ottico, il che permette di offrire un’esperienza fotografica superiore rispetto al fratellino minore. Con i nostri iPhone siamo sempre riusciti ad avere un’ottima esperienza fotografica, soprattutto per quanto riguarda il punta e scatta, anche qui la situazione non cambia, anzi con l’aumento dei MegaPixel del sensore riusciremo a scattare foto più definite e più ricche di dettagli.

Foto 8

Anche qui l’apertura focale purtroppo rimane identica a quella di iPhone 6 e 6 Plus, leggermente indietro rispetto ai principali competitor del panorama Android, ma questo non sembra essere un grosso problema, la luce catturata è buona e i colori riprodotti sono sempre molto fedeli. Insomma iPhone nel punta e scatta si conferma ancora una volta leader, vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro focus fotografico e analizzare attentamente i sample che abbiamo scattato in questi giorni, per rendervi conto della qualità della fotocamera del nuovo device di Apple. Lo stabilizzatore ottico presente su 6s Plus aiuta ad ottenere un quantitativo di immagini mosse minore a parità di condizioni, tuttavia il lavoro svolto dal componente OIS si nota soprattutto nei video.

 

 

I video anche su iPhone 6s Plus possono essere girati finalmente in 4K a 30 fps, oppure a 1080p in 30 o 60fps, o ancora a 720p in 30 fps, quindi abbiamo un’ampia scelta messa a disposizione nei menu del nuovo iOS 9. La stabilizzazione è ancora meglio rispetto ad iPhone 6s, tuttavia rimaniamo dell’idea che la maggior parte del lavoro sia svolta dalla stabilizzazione digitale che Apple chiama cinematografica. Ancora una volta vi consigliamo di dare un’occhiata al sample che abbiamo girato. Piccolo appunto: l’audio registrato durante i video sembra ancora una volta non all’altezza del costo dello smartphone, così come avveniva su iPhone 6 e 6 Plus.


Batteria

La batteria è leggermente inferiore come amperaggio rispetto ad iPhone 6 Plus, parliamo infatti di 2750 mAh. Così come abbiamo visto su iPhone 6s, nonostante l’amperaggio sia diminuito, l’autonomia è rimasta praticamente identica: siamo di fronte a uno degli smartphone top di gamma con autonomia più longeva del panorama attuale, riuscirete a coprire la giornata e un’eventuale uscita serale, per quanto ci riguarda lo smartphone si è spento sempre verso mezzanotte/l’una del mattino con utilizzo intenso e lavorativo. Non abbiamo avuto particolare esigenza di testare il risparmio energetico di iOS 9 su questo smartphone, tuttavia è presente e capace di darci circa un’ora di utilizzo in più, disattivando aggiornamento delle applicazioni in background, la frequenza del processore, Hey Siri e altri elementi che contribuiscono a consumare molta energia.

Foto 7


Audio

L’audio è migliorato in maniera piuttosto importante, il volume dall’altoparlante posto nel bordo inferiore dello smartphone è rimasto identico, tuttavia abbiamo un miglioramento dei bassi già piuttosto buoni su iPhone 6 Plus probabilmente legato al leggero aumento di spessore del dispositivo. Anche l’audio in capsula durante le chiamate è cristallino, non abbiamo avuto alcun tipo di problema sotto questo punto di vista, stessa cosa per quanto riguarda le chiamate in vivavoce.

Foto 3


Software

iPhone 6s Plus ha a bordo il nuovo iOS 9, fin dal day one nella sua release 9.0.1. Abbiamo visto l’introduzione di feature come ProActive, il risparmio energetico, la ricerca di spotlight nelle applicazioni e molto altro, tuttavia ci sembra che il software si ancora leggermente da affinare con qualche release, anche perché lo smartphone soffre di un piccolo rallentamento nelle animazioni, che su iPhone 6s Plus è ancora più visibile, nella chiusura del multitasking che si verifica in maniera casuale.

Foto 9

Siri ora ci consiglia attraverso la schermata ProActive, alla quale si accede con uno swype verso sinistra dalla schermata home principale, i contatti e le applicazioni di cui potremmo aver bisogno in determinati momenti della giornata anche in base alla posizione e agli impegni che abbiamo. Nella parte inferiore di quella stessa schermata troviamo le notizie che potrebbero interessarci da vari siti web.

iPhone 6s Plus rispetto ad iPhone 6s ha la possibilità di ruotare la home e le applicazioni in orizzontale, queste ultime assumono un’interfaccia del tutto diversa in questa posizione, quasi simile a quella di iPad.

Foto 6

Spotlight è stato decisamente migliorato, dando la possibilità agli sviluppatori di aggiungere il supporto alla ricerca globale dalla home, in questo modo ad esempio potremo ricercare una nota in evernote semplicemente facendo uno swype verso il basso dalla schermata delle applicazioni e digitando il nome della nota.

Presente il nuovo font di sistema San Francisco introdotto anche su Mac e Apple Watch, Passbook è stata rimpiazzata da Wallet e abbiamo finalmente un’applicazione Note del tutto rinnovata e molto più funzionale rispetto alla precedente. Anche il nuovo multitasking effettivamente sembra più funzionale, le anteprime delle applicazioni ora si scorrono più velocemente perché organizzate in una sorta di pila.


 In Conclusione

iPhone 6s Plus è lo stato dell’arte della tecnologia Apple in ambito mobile. Questo dispositivo ha un unico difetto scindibile in due termini: peso e dimensioni, troppo elevate per essere un 5.5 pollici. Andando oltre questi due aspetti consigliamo questo dispositivo a chiunque voglia uno smartphone senza nessun compromesso, da un punto di vista delle prestazioni, delle funzionalità, della batteria e dell’esperienza utente. Il 3D touch rivoluzionerà il mercato degli smartphone, lo amerete senza ombra di dubbio imparandolo ad usare con il passare dei giorni.

Anche per iPhone 6s Plus valo lo stesso discorso di iPhone 6s relativo al cambio se possedete lo scorso modello: da un punto di vista strettamente economico non vale la pena cambiare smartphone, vendendo il “vecchio” iPhone 6 Plus e comprando il nuovo la differenza da aggiungere è notevole. Se possedete iPhone precedenti al 6 o siete davvero attirati dalla nuova killer feature del 3D touch, probabilmente il cambio vale la pena farlo.

iPhone 6s Plus verrà lanciato in Italia il 9 Ottobre, al prezzo di 889 euro per il taglio da 16GB che sconsigliamo fortemente in quanto le Live Photos e i Video in 4K vi porteranno a riempire la memoria interna molto più velocemente rispetto a quanto facevate con iPhone 6 e 6 Plus. I tagli da 64 e 128GB invece saranno proposti al prezzo di 999 euro e 1109 euro, anche in questo caso prezzi aumentati di circa 50 euro rispetto allo scorso modello, molto alti e ricordiamolo legati ad una serie di fattori, quali in primis la qualità indiscutibile del prodotto, il costi legati al software, il valore del brand e i costi di marketing.

Per gli indecisi tra iPhone 6s e iPhone 6s Plus effettueremo un confronto tra i due dispositivi, rendendovi partecipi della nostra scelta.


Voti

 

Ergonomia 7
Hardware 9
Materiali 10
Display 9.5
Fotocamera 9.3
Audio 8.5
Batteria 9.5
Software 9
Giudizio finale 9.2

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoiOS si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Elblasco

    ho il 6S Plus,ho venduto il 6 Plus per passare al 6S ed ho fatto bene entrambi device stupendi ma il 6S ha quello che mancava , piu’ mega pixel ram è il touch è inutile parlarne, parla da solo .

Top