CI SIAMO TRASFERITI SU TUTTOTECH.NET

Guida: come funziona il “Non Disturbare” su iPhone

17zizq9tcv0sqjpg

Apple con iOS 6 introdusse la modalità “Non Disturbare“, una delle funzioni da noi più amate su iOS. L’azienda di Cupertino fu una delle prime ad introdurre tale funzione, ma fu sicuramente la prima a rendere il tutto così perfettamente funzionante. Forse ricorderete il caso di Samsung, che introdusse nel Galaxy S4 una funzione simile, che però rimase piena di bug e non pienamente funzionante per diversi mesi.

Ma a cosa serve la funzione “Non Disturbare” su iPhone? E come impostarla correttamente?

Come riportato dal sito Apple di supporto, “Con Non disturbare potrai disattivare i toni di chiamate, avvisi e notifiche che ricevi mentre il dispositivo è bloccato. Puoi inoltre programmare un orario o scegliere le persone da cui vuoi ricevere chiamate. Quando “Non disturbare” è attivo, sulla barra di stato è presente un’icona a forma di luna crescente o di mezzaluna:  “. Ecco un esempio:

MezzaLuna Non Disturbare

E’ possibile attivare o disattivare “Non disturbare” in 2 modi:

  • Impostazioni -> Non disturbare. Da qui potete accedere a tutte le impostazioni di questa funzione e per esempio scegliere “Manuale” per attivare/disattivare tale funzione manualmente, oppure “Programmato” per programmare un orario a cui tale funzione si attivi tutti i giorni, automaticamente;

  • Scorrere dal basso dello schermo verso l’alto per aprire il Centro di Controllo e toccare la luna crescente (consiste quindi in una attivazione manuale). Qui sotto vedete come si presentava il centro di controllo di iOS 7 sopra e come si presenta ora quello di iOS 8 e 9 sotto:

            IMG_0899

Partiamo col dire che questa funzione crediamo sia più utile attivarla e disattivarla manualmente, in particolare con il 2° metodo che vi abbiamo appena illustrato, ovvero accedendo al centro di controllo: in questo modo con uno swipe e un “tap” avrete già attivato o disattivato “Non disturbare”.

Ma se invece preferite programmare un orario, ecco come fare: Impostazioni -> Non disturbare e attivate “Programmato”; a questo punto potrete impostare un orario.

“Non disturbare” è stata ideata soprattutto per la notte, o per qualche riunione o impegno di vario genere in cui volete essere disturbati solo se strettamente necessario. Quante volte andate a letto sempre esattamente alla stessa ora? Quante volte avete una riunione allo stesso giorno sempre alla stessa ora? Probabilmente mai. Ecco perché forse tale funzione programmata non farà al caso vostro: inoltre, come appena detto, basta davvero mezzo secondo per attivarla o disattivarla; crediamo quindi che sia più comodo fare tutto manualmente, in base alle vostre necessità.

Ecco spiegate le altre voci che trovate nelle impostazioni di “Non disturbare”:

  • Consenti chiamate da: consente la ricezione di chiamate da tutti i numeri, nessun numero, contatti preferiti o determinati gruppi di contatti memorizzati nel dispositivo o nell’account iCloud. N.B. Attualmente con iOS 9 non è possibile creare direttamente dei gruppi di contatti: per farlo dovrete scaricare una delle tante applicazioni che potete trovare su App Store (io personalmente mi trovo bene con questa). Una volta creato un gruppo, potrete impostarlo come quell’insieme di contatti da cui consentire le chiamate mentre la funzione “Non disturbare” è attiva e per i quali quindi il vostro iPhone suonerà; in alternativa mettete i contatti che “possono disturbarvi” nei preferiti e selezionate “Preferiti” in questa voce;
  • Chiamate ripetute: se qualcuno vi chiama due volte in tre minuti, il tono della chiamata non verrà disattivato (il nostro consiglio è di tenerlo disattivato);
  • In modalità silenziosa: scegliete questa opzione per disattivare i toni di chiamate e notifiche sempre o quando il dispositivo è bloccato.

Do-Not-Disturb

Ecco altre cose che Apple non menziona riguardo questa funzionalità, ma che noi abbiamo imparato semplicemente utilizzandola:

  • “Non disturbare” non funziona per i messaggi: con questa funzione attiva, i messaggi non suoneranno mai, sia che provengano da contatti “consentiti” che non;
  • “Non disturbare” non funziona nemmeno con Whatsapp, Telegram o gli altri servizi di messaggistica istantanea. TUTTE QUESTE NOTIFICHE VENGONO DISATTIVATE: il vostro iPhone non si illuminerà, non suonerà e nemmeno vibrerà alla ricezione di un messaggio proveniente da una di queste app;

Quindi, nella “vita di tutti i giorni“, dove usare tale funzione? Per farla breve, “Non disturbare” vi permetterà di far suonare il vostro iPhone quando un contatto “consentito” vi chiamerà, anche se voi sarete impegnati nel fare qualcosa di importante, ma non tanto importante da non essere disturbati se determinate persone hanno bisogno di voi.

Alcuni esempi? Siete con la vostra morosa/o e non volete essere disturbati, ma allo stesso tempo volete sentire il telefono suonare se i vostri genitori vi chiamano? Inseriteli nei contatti consentiti e attivate questa funzione quando siete con il vostro Lui o la vostra Lei.

Altro esempio: siete rimasti a letto la mattina? Grazie a questa funzione, attivata la sera precedente prima di dormire, se il vostro capo vi chiamerà, risponderete subito, mentre se qualcun altro cercherà di disturbarvi, continuerete a “ronfare”. O ancora: siete ad una riunione importante e volete sentire comunque il telefono vibrare se qualcuno di importante vi chiama? Attivate la funzione, togliete la suoneria e mettete la vibrazione e l’iPhone incomincerà a vibrare se una determinata persona cercherà di contattarvi, mentre se i vostri amici si scambiano messaggi in un gruppo di Whatsapp non verrete disturbati.

Altri piccoli accorgimenti sono i seguenti:

  • Per suonare dovrete comunque avere la suoneria attiva, altrimenti l’iPhone non suonerà nemmeno se vi arriverà una chiamata da un contatto “consentito”;
  • Idem a sopra per la vibrazione;
  • Quando la funzione è attiva e qualcuno vi chiama e non è tra i contatti “consentiti”, questa persona, dall’altra parte del telefono, sentirà un rapido squillo e poi sentirà passare automaticamente alla segreteria telefonica o, se quest’ultima non attiva, verrà direttamente terminata la chiamata.

Il nostro consiglio è di attivare sempre dunque la funzione “Non disturbare” prima di mettervi a dormire: crediamo sia davvero comoda, rapida da impostare e funzionante al 100 %; in questo modo anche se ci fosse un’emergenza genitori, parenti o colleghi di lavoro potrebbero contattarvi, ma allo stesso tempo continuerete a dormire se i vostri amici decidessero di scambiarsi decine di messaggi su un gruppo di Whatsapp alle 3 di notte.

Fateci sapere nei commenti se avete trovato utile questo articolo, e continuate a seguirci per nuove guide.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoiOS si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Corion M

    Buongiorno
    trovo la funzione ‘Non disturbare’ (per quanto mi riguarda) comoda in ufficio, così non vengo disturbato da messaggi o chiamate. L’unica cosa è che secondo me, dovrebbero aggiungere la possibilità di scelta dei giorni della settimana, in modo da decidere quando attivare il ‘Non disturbare’. Anche di notte la troverei comoda aggiungendo una lista di contatti ‘disturbanti’, ma aggiungerei la possibilità di eliminare la connessione dati.
    Purtroppo in IOS manca un Profile Scheduler che secondo me potrebbe essere molto utile
    Buona giornata
    Enrico

  • Mauro Alessandrini

    Sarebbe perfetta se come su windowsphone inviasse automaticamente un sms al chiamante.In quel modo non si darebbe l’impressione di non voler rispondere, ma farebbe capire che si è occupati solo momentaneamente.

  • Alessandro Nolli

    Secondo me sarebbe il massimo se ci fosse anche il comando “consenti sms” dai numeri preferiti come il nuovo Galaxy. Trovo sia una funzione fondamentale che permetterebbe la piena funzionalità del telefono solo per la ristretta cerchia dei preferiti. L

Top