CI SIAMO TRASFERITI SU TUTTOTECH.NET

Apple è il rambo dei brevetti

rambo

 

Apple, si sà, è decisamente agguerrita per quanto riguarda la questione dei brevetti. Tuttavia sconcerta scoprire che la società di Cupertino è coinvolta  nel 60 % delle cause riguardanti i brevetti. Per capire meglio quali sono le aziende maggiormente coinvolte è utile dare uno sguardo a questo schema redatto dalla società di consulenze (specializzata in proprietà intellettuali e brevetti) kanzatec:

 

Come si nota dallo schema, Apple ha puntato il dito contro Samsung, Kodak, HTC e Motorola per diversi brevetti, non risultanti sempre vincitrice. I motivi di questi numerosi processi si ritrovano in un primo momento nell’annunciata battaglia verso Android (Steve Jobs in persona affermò che la società è disposta anche ad un guarda termonucleare, per usare le esatte parole, pur di sconfiggere il nemico Android).
Tuttavia sono molte le società che a loro volta rilanciano le accuse alla mela morsica: Motorola e Samsung in particolare sembrano essere i maggiori “concorrenti”.
Sta di fatto che Apple sta attuando un politica sui brevetti decisamente dura, preferendo lo scontro diretto alla trattativa a tavolino (è evidente l’esempio di Microsoft che nel 90 % dei casi tratta la questione senza passare per lunghi processi) e senza lasciare scampo a nessuno, come dimostra la questione che ormai più di un anno fa colpì Dean Kaplan costretto a smettere di produrre taglieri somiglianti all’ipad.
La questione sta prendendo una brutta piega, servono nuove norme che regolino al meglio il tema dei brevetti. E’ da ridiscutere la stessa definizione di brevetto: è del tutto normale ed importante sopratutto nel mondo della tecnologia che un’azienda tuteli il proprio lavoro e i propri investimenti, ma è assurgo che questo sapere divenga una scusa per colpire società rivali riuscendo addirittura a bloccare la vendita di prodotti solo per delle somiglianze.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoiOS si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top